PRINCIPALI SCADENZE 2018

PRINCIPALI SCADENZE 2018

PRINCIPALI SCADENZE 2018

31 Gennaio

Stampa dei libri contabili
Sono regolari i libri contabili tenuti con sistema meccanografico, anche se in difetto di trascrizione su supporti cartacei, fino a tre mesi dopo la scadenza di presentazione delle relative dichiarazioni annuali, cioè fino  al 31  gennaio  2018  per  i  contribuenti  di  Redditi 2017 che  hanno  presentato  la  dichiarazione  entro  il  31 ottobre 2017.

31 Gennaio

Stampa del libro inventari
I contribuenti e gli imprenditori commerciali, che hanno presentato in via telematica il modello Redditi 2017, in scadenza al 31 ottobre 2017, devono trascrivere il bilancio sul libro inventari. Essi devono redigere e sottoscrivere l’inventario entro tre mesi dal termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi ai fini delle imposte dirette

28 Febbraio

Comunicazione correttiva dati fatture emesse e ricevute primo semestre 2017, cosiddetto “spesometro
Comunicazione dati liquidazioni periodiche Iva del quarto trimestre 2017
Comunicazione fatture emesse e ricevute nel secondo semestre  2017, cosiddetto   “spesometro
Conguaglio dipendenti da parte dei sostituti d’imposta

7 Marzo

Trasmissione telematica delle certificazioni uniche (CU) per gli importi corrisposti nel 2017

16 Marzo

Versamento saldo 2017 o prima rata.
E’ possibile pagare entro il 30 giugno 2018, che slitta a lunedì 2 luglio, pagando le somme dovute con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 16 marzo. Si può anche spostare il pagamento al 30 luglio 2018, che slitta a lunedì 20 agosto, maggiorando le   somme   dovute   (Iva   più   maggiorazioni   dello   0,40%) aggiungendo un ulteriore 0,40% fino al 30 luglio 2018.

Versamento  annuale  tassa  libri  contabili  per  le  società  di capitali

31 MARZO (slitta a martedì 3 aprile)

Rilascio certificazione unica (CU)

31 MARZO (slitta a martedì 3 aprile)

Rottamazione cartelle gennaio – settembre 2017.  

Comunicazione della Riscossione con l’indicazione di eventuali carichi dell’anno 2017, affidati alla Riscossione entro il 30 settembre 2017, per i quali non è stata ancora notificata la relativa cartella di pagamento.

DAL 1° febbraio 2018 al 30 aprile

Presentazione in via telematica della dichiarazione annuale per il 2017

15 Maggio

Presentazione domanda per accedere alla rottamazione – bis per i ruoli dal 2000 al 2016
Presentazione domanda per accedere alla  rottamazione  –  bis  per  i  ruoli  da  gennaio  a settembre 2017
Presentazione domanda per accedere alla rottamazione – bis, per i non ammessi alla prima rottamazione del 2017

31 Maggio

Comunicazione dati liquidazioni periodiche Iva del primo trimestre 2018

31 Maggio

Comunicazione fatture emesse e ricevute nel primo trimestre 2018,   cosiddetto   “spesometro16 Giugno (slitta  a  lunedì 18 giugno)

Versamento acconto IMU e TASI 2018

30 Giugno (slitta a lunedì 2 luglio)

Versamento saldo 2017 e primo acconto 2018 delle imposte e contributi previdenziali da dichiarazione dei redditi in unica soluzione o prima rata in caso di pagamento rateale per i soggetti IRES e IRPEF

Si può anche spostare il pagamento al 30 luglio 2018, che slitta a lunedì 20 agosto, maggiorando le somme dovute dello 0,40 per cento.

30 Giugno (slitta a lunedì 2 luglio)

Chiusura liti pendenti “prima edizione”

Comunicazione somme da pagare per la rottamazione  –  bis  per  i  ruoli  da  gennaio  a settembre 2017

Comunicazione somme da pagare per la rottamazione – bis, per i non ammessi alla prima rottamazione del 2017

23 Luglio

Presentazione del 730/2018 in via telematica all’agenzia delle Entrate da parte  di  Caf  o  altri  intermediari  abilitati  31 Luglio

I   contribuenti,   che   hanno   presentato   la  domanda  per   accedere  alla rottamazione – bis, per definire i carichi affidati alla Riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017, devono eseguire i pagamenti in un’unica soluzione, entro luglio 2018, o in un massimo di 5 rate di pari importo, con scadenze a luglio, settembre, ottobre, novembre.

I contribuenti, che intendono accedere alla prima rottamazione, in quanto non erano stati ammessi perché non in regola con il pagamento delle rate scadute al 31 dicembre 2016, relative ai piani di rateazione in essere al 24 ottobre 2016, devono presentare la domanda entro il 15 maggio 2018. L’agenzia  delle  entrate  –  Riscossione  deve  inviare,  entro  il  30 giugno 2018, la comunicazione delle eventuali somme da pagare per regolarizzare le rate del 2016. Successivamente al pagamento di queste rate, da fare in unica soluzione entro il  31 luglio 2018, verrà inviata al contribuente, entro il  30 settembre 2018, la “Comunicazione delle somme dovute” per la definizione agevolata dell’importo residuo del debito. Anche in questo caso i pagamenti della “rottamazione” sono previsti in un’unica soluzione, entro il 31 ottobre 2018, o in un massimo di tre rate, di cui il 40% entro il 31 ottobre 2018, il 40% entro il 30 novembre 2018 e il restante 20% entro il 28 febbraio 2019

16 Settembre (slitta a lunedì 17 Settembre)

Comunicazione dati liquidazioni periodiche Iva del secondo trimestre 2018

30 Settembre (slitta a lunedì 1 ottobre)

Comunicazione fatture emesse e ricevute nel secondo trimestre 2018, cosiddetto   “spesometro

Comunicazione somme da pagare per la rottamazione – bis dei ruoli affidati alla Riscossione dal 2000 al 2016

Comunicazione dell’importo residuo del debito per i non ammessi alla prima rottamazione del 2017

31 Ottobre

Presentazione telematica modello redditi

Presentazione telematica modello IRAP

Presentazione telematica modello 770

Trasmissione telematica delle certificazioni uniche (CU) per gli importi corrisposti nel 2017 contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione precompilata, modello 730

30 Novembre

Versamento secondo acconto 2018 delle imposte e contributi previdenziali da dichiarazione dei redditi in unica per i soggetti IRES e IRPEF

Comunicazione dati liquidazioni periodiche Iva del terzo trimestre 2018

Comunicazione fatture emesse e ricevute nel terzo trimestre 2018,   cosiddetto   “spesometro

16 Dicembre  (slitta a lunedì 17 dicembre)

Versamento acconto IMU e TASI 2018

27 Dicembre

Versamento acconto IVA 2018

Torna al Blog