IL NUOVO CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA E DELL’INSOLVENZA: Gli obiettivi del legislatore

IL NUOVO CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA E DELL’INSOLVENZA: Gli obiettivi del legislatore

Il primo obiettivo che il legislatore si è posto è la prevenzione della crisi mediante una serie di provvedimenti atti a mettere gli imprenditori nelle condizioni di adottare misure da prevenire una crisi. Si spera che non sia l’ennesimo aggravio amministrativo per le imprese, ma che sia veramente uno strumento utile per gli imprenditori.

Il secondo obiettivo è quello di fornire degli allert che possano anticipare l’emersione della crisi attraverso una rapida analisi delle cause della sofferenza economica e finanziaria dell’impresa. Vengono messi a disposizione degli strumenti di allerta in grado di rilevare tempestivamente la crisi d’impresa.

Il terzo obiettivo è quello di sollecitare l’adozione le misure più adatte alla composizione della crisi d’impresa, in modo da salvaguardare i valori dell’impresa in difficoltà. Si cerca di evitare la progressiva dispersione del valore aziendale e, quindi, di massimizzare il valore totale per creditori, dipendenti, proprietari e per l’economia in generale. In generale si vuole, pertanto, andare incontro alle esigenze sia del debitore sia dei suoi creditori.

 

Torna al Blog